avanziC’era una volta una certa televisione che da tempo abbiamo perso.

Una certa forma di par condicio penosamente bacchettona ha messo un velo pesante a un ramo creativo.

Per una certa generazione dire “C. Ti tocchi” era un rimando sicuro a una certa gag.
Parlare di film “de paura”, storpiare il nome dell’allora calciatore Baiaaaano era nel linguaggio comune.

Probabilmente uno pezzo di televisione come quello che segue, meno di un minuto, era più efficace di anni di femminismo militante.

Anche il cinema e i suoi tic non venivano perdonati.

Era politicamente scorretto?
Si, probabilmente si, ma era quello il bello.

Forse solo Crozza oggi si avvicina a quel tipo di televisione che oramai è andata perduta.

100 post in 100 giorni
post #18/100

Leave a comment

Your email address will not be published.