WikipediaCome ogni anno in questo periodo, mi è arrivata la mail di raccolta fondi da Wikipedia.
Quindi, come ogni anno, gli ho devoluto cinque euro.

Non sono una persona che dona spesso denaro per operazioni di questo tipo.
Non si tratta di beneficenza, non si tratta di dare un aiuto a dei terremotati o alluvionati o vittime di carestia.

Questa è una operazione più legata alla cultura, nel senso più esteso possibile.

Per capirci: quando era ragazzino nella libreria di casa facevano bella mostra di se diverse enciclopedie.
Quando era necessario, si sfilava l’ultimo volume, quello quasi interamente dedicato all’indice generale, e iniziava la ricerca per raggiungere le pagine dell’argomento voluto.

Spesso l’esito era deludente. Capitava che quanto trovato non era sufficiente o non centrava del tutto quello che ci si aspettava.

Ora invece, ormai da svariati anni, ci sono due strumenti fondamentali ed efficacissimi: Google e Wikipedia.
Ma mentre Google gode di un bilancio decisamente florido grazie agli introiti commerciali, prima fra tutte la pubblicità, Wikipedia è una fondazione che si regge sui fondi che riesce a raccogliere.

Quindi, giusto per fare un esempio, dopo aver espletato quanto necessario a finanziare wiki, ho sperimentato l’efficienza dello strumento cercando su google: wiki sta cippa e ho ottenuto il seguente risultato.

Perciò solo e soltanto conferme dall’accoppiata Google & Wikipedia.

100 post in 100 giorni
post #23/100

Leave a comment

Your email address will not be published.