O Luna, pallida Luna

Il post di Franz di rientro dal Tor des Geants, mi ha fatto tornare in mente le tante volte in cui con gli scaut mi son trovato a camminare la notte sul sentiero illuminato dalla sola luce della Luna.

E’ qualcosa di speciale e magico. Dopo che hai spento la tua torcia, che un minuto prima ti è servita per vedere dove mettere i piedi, hai bisogno di una manciata di secondi perché i tuoi occhi si abituino alla nuova situazione.

Passato questo tempo inizia lo spettacolo. Prima il tuo campo visivo era limitato dal solo cono di luce artificiale della torcia, ora invece si apre a tutto il mondo che hai intorno.
E’ come se ci fosse un sole che irradia una luce molto differente, forse più fredda ma sicuramente più morbida.
Magica e speciale.

Notti intere sotto una luna di vetro
Il vento fischia e sussurra, fischia e sussurra
Come Cavalieri su strada nuova avanziamo, avanziamo
Il fuoco scalda le notti, accende giustizia nei nostri cuori

 

100 post in 100 giorni
post #9/100

Leave a comment

Your email address will not be published.