Salto di millenni

image

Un paio di giorni fa, a dispetto della caviglia non proprio sana, sono andato a correre.

Sono a Roma per lavoro e alloggio in un albergo sull’Appia Nuova e se esiste una via che ha come aggettivo “nuova”, probabilmente ne esiste un’altra con l’aggettivo “vecchia” o “antica”.

Si attraversa l’Appia Nuova, si percorre per qualche decina di metri l’Appia Pignatelli e si prende un viottolo stretto e male asfaltato. Dopo un poco non c’è più neppure l’asfalto.

Per quasi un chilometro ci sono campi, qualche casolare, un ovile, sino a quando si sbuca sull’Appia Antica.

E’ come fare un salto temporale di due millenni.

Il fondo è in sampietrini con qualche breve tratto molto disconnesso di lastricato originale su cui si intravedono i solchi dei carri che per centinaia di anni l’hanno percorso.

Il posto ha un fascino immenso. E’ un museo archeologico a cielo aperto.

Dopo cena, passeggiando per il centro

Dopo cena, passeggiando per il centro</p>
<p>#roma #rome #italy #italia #hipstamatic #picoftheday #instagood #photooftheday #instamood #iphonesia #instaitalia  #igersitalia #poldo_
E’ incredibile il fascino di Roma. La commistione tra attuale e antico. La vena di decadenza che si tramuta in trasformazione e integrazione.

Il lato di un tempio si integra e trasforma nella facciata della Camera di Commercio in una piazza dal nome evocativo: Piazza della Pietra.

 

 

#roma #rome #italy #italia #hipstamatic #picoftheday #instagood #photooftheday #instamood #iphonesia #instaitalia #igersitalia #poldo_